Portapacchi

In attesa di lavori ben più imortanti e impegnativi, abbiamo deciso di iniziare con qualcosa che, almeno all’apparenza, sembrava semplice: il portapacchi. Acquistato all’IKEA per 39€, marca SUPER AUTO “linea open” per il nostro modello. Si presenta con delle lavata e col portapacchiistruzioni abbastanza semplici, ma che alla prova pratica si rivelano ERRATE. In effetti le misure riportate non corrispondono con gli attacchi, e siamo stati costretti a “correggere” più volte le misure.  A montaggio avvenuto le barre trasversali sembrano stabili e robuste, pronte per essere prossimamente corredate del cestello portatutto.

Abbiamo poi acquistato per 30€ un vecchio cestello portatutto, i cui attacchi fortunatamente corrispondevano perfettamente alle barre trasversali. Abbiamo appoggiato il cestello sulle barre e forato con un trapano gli attacchi del cestello e le barre che stanno sotto. Abbiamo fatto passare viti con bulloni autobloccanti per fissare il tutto.

Avevamo la necessità di ampliare il cestello che dovrà tenere 3 ruote di scorta e 2 taniche di benzina, quindi abbiamo acquistato dei profilati a “L” di alluminio (spessore 3mm) e una lamina in alluminio zigrinato (spessore 3mm). Le paratie laterali (alte 15cm e lunghe 140cm) vengono collegate alle barre trasversali del vecchio cestello utilizzando le sue viti, dopo aver smontato l’intera struttura, mentre i pannelli posteriore e anteriore vengono collegati alle paratie laterali tramite rivetti. Anche la lamina è stata posizionata nella parte posteriore e ancorata alle paratie e alla struttura del cestello tramite rivetti. Tutto questo sarebbe stato impossibile, o di certo non così preciso e professionale, senza il supporto di Augusto Ubaldini che ringraziamo tantissimo.

Vedi il resto della PREPARAZIONE.

4 thoughts on “Portapacchi

  1. Hai allungato posteriormente l’area di carico. Ma non vedo un opportuna struttura di sostegno. Poi vedo che hai usato i bulloni: non erano megli i rivetti che non rischiano di allentarsi con le vibrazioni? Davanti dovresti montare un deflettore, anche in gomma rigida, sia per eliminare il rumore dell’aria, sia per migliorare il profilo aereo del portapacchi

    • La struttura di sostegno è più che adeguata essendo sovradimensionata (sono 3mm di alluminio piegato a L, non si piega neanche se ci salto sopra), poi tutto dipende dal carico e dalla sua disposizione. Gioco forza il peso maggiore andrà sull’anteriore, dietro ci possiamo mettere cose più leggere, come la tenda, o le taniche vuote, ma tutto dovrà essere valutato con molta attenzione ed equilibrio. Dovremmo rimanere comunque restare non oltre i 60kg complessivi avendo abbandonato l’idea di mettere le taniche di benzina sul tetto (se sono piene). Sono stati usati rivetti molto grossi ovunque fosse possibile, per il resto si tratta di bulloni autobloccanti quindi che non soffrono le vibrazioni. Riguardo alla resistenza col l’aria vedremo dopo il test se realizzareo meno uno spoiler: potrebbe generare più vortici di quanti ce ne siano e non contribuire alla aerodinamicità. Dirò anzi che il cestello come in fotografia non fa nessun rumore e si fa sentire molto meno (paradossalmente) rispetto quando erano montate solo le barre trasversali. Mancano ancora eventuali rinforzi ulteriori, che si renderanno necessari qualora nei test di carico riscontrassimo dei cedimenti o punti non sicuri. Ma per adesso il cestello così com’è è un lavoro altamente professionale e molto solido.

  2. Scusa….sono un pò stressante…..
    Io ti sconsiglio vivamente di tenere le taniche all’interno dell’abitacolo: sia vuote che piene rilasciano Benzene (soprattutto con il caldo) altamente tossico

    • Non sei stressante, fa sempre piacere un commento. Per legge (almeno finchè siamo in europa) è assolutamente vietato viaggiare con le taniche (piene) esterne all’abitacolo. Una volta nel Far East però non credo sia un problema per nessuno, ma il peso non è trascurabile (40lt di benzina pesano circa 28kg,+il peso della tanica del metallo). Tutti questi parametri saranno fissati quando acquisteremo queste taniche, che dovranno essere conformi alle normative “CE” ed “EU”, avere il tappo con retina antifiamma, blocco della chiusura e il beccuccio travasatore ermetico. Non devono mai essere riempite fino all’orlo e devono essere saldamente fissate. Gli appassionati di OFFROAD che viaggiano con enormi e potenti fuoristrada tengono le taniche all’interno e pare che con taniche “a norma” il problema di vapori di benzene non sussista. Vi terrò aggiornati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...