Quando un viaggio inizia prima di cominciare

Il mio Mongol Rally è già iniziato, e da parecchio anche. E’ iniziato quando ho conosciuto un amico di un amico che nel 2009(?) VIDEO aveva partecipato arrivando con successo nella capitale mongola con una panda verde e gialla. E’ colpa sua se ora sono qui ad organizzare tutto.

Il mio viaggio è partito allora.

E come ogni viaggio si vivono esperienze e sensazioni che, in codizioni normali, non avremmo mai vissuto.

E inzio timidamente a parlarne a qualche amico, come fosse qualcosa di distante, irraggiungibile, un sogno. Poi mi scopro più sicuro quando ne parlo sul serio con mio padre, per farmi anticipare la salatissima iscrizione. E mi scopro ancora più forte quando lavoro 2 settimane prima dei corsi all’università nei campi a fare la vendemmia.

grapesUn esperienza incredibile, chi l’avrebbe mai detto quando sfrecciavo in moto tra i vigneti di Greve in Chianti che un giorno sarei stato lì in mezzo a quella bellezza a tranciare i grappoli con un fattore rumeno che mi grida AVEC! AVEC! mentre manovra un vecchio trattore cingolato arancione tra i filari, mentre il sole non dava tregua. O quando, nelle campagne di Incisa Valdarno, decisamente meno idilliache di quelle di Greve, scopro personaggi d’epoca, con un dialetto toscano genuino, capaci di lavorare anche a 80 anni a ritmi eccezionali mentre mi raccontano di quando erano bambini e c’era la guerra, e c’era la fame, ma ora si sta bene perchè ognuno c’ha il suo orto e i figli che hanno studiato si sono sposati e i nipotini stanno bene, e nessun tedesco gli punta il mitra allo stomaco per rubargli le bestie e impiccare il vicino partigiano al palo del telegrafo. E di quando in quella campagna non c’era l’autostrada, e non c’era l’industria della “SIMENS” (siemens) e che al mare a Viareggio ci andavano in bicicletta..

lucyNon so cosa combinerò domani per riuscire a partire sul serio, ma proprio mentre ci penso realizzo che il viaggio lo sto già facendo, magari non sono ancora lontano (per ora) già posso raccontare un sacco di storie, che poi un viaggio è proprio questo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...